Il Gazpacho, ideale per l’Estate e per un Trionfo in Cucina

Il sole, l’umidità, il lavoro o lo sport durante l’estate mettono a dura prova il nostro fisico.

Si perdono sali minerali, acqua, ci si affatica e si ha molto caldo.

Servirebbe un fresco piacere per tonificarci e continuare a rilassarci sotto il sole, lavorare o correre senza rimanere a terra.

Dalla Spagna, più precisamente dall’Andalusia giunge la soluzione perfetta!

Cos’è il Gazpacho?

Non è una bevanda energetica, ma un piatto tipico molto più salutare.

È, nella cucina spagnola, una zuppa fredda di verdure crude che risulta essere perfetta per rinfrescarsi durante le calde giornate d’estate oppure per anticipare un pranzo o cena con gli amici.

Ne esisterebbero addirittura 60 versioni, alcune più speziate di altre, altre più liquide, altre ancora più fredde. Tuttavia gli ingredienti di base sono sempre quelli: pomodori, peperoni, acqua, cetrioli, Olio Extra Vergine di Oliva, cipolla, un po’ di aceto di vino, sale e aglio.
Ridotti in una zuppa omogenea e aggiunti di volta in volta con erbe aromatiche di vario genere.

Un altro ingrediente essenziale, che serve per rendere cremoso il composto è il pane raffermo ammorbidito in acqua.

Il suo gusto delicato si abbina con moltissimi cibi: dal pesce al formaggio, dalle verdure alle uova; in certe occasioni si può degustare con l’aggiunta di… cubetti di ghiaccio.

gazpacho con gamberetti e cuori di carciofini

Come Servire?

Di per se il gazpacho sarebbe un prodotto letteralmente vegano, come quello biologico da noi proposto, da abbinare alle stesse verdure fresche con cui viene prodotto:

  • pomodori a cubetti;
  • cipolla a dadini;
  • sedano a rondelle;
  • cetriolo a rondelle;
  • peperone in strisce sottili;
  • e crostini di pane tostato.
gazpacho con verdure in piatti separati

Tuttavia può essere degustato anche con uova sode per chi segue una dieta vegetariana.

Infine, gli onnivori possono sbizzarrirsi nell’aggiunta di ingredienti a questa straordinaria zuppa fredda:

  • tutte le verdure sopra citate;
  • uova sode;
  • formaggi a cubetti come: Quartirolo, per un gusto delicato e Cheddar, per uno più marcato;
  • Salumi sempre a cubetti come: Speck e Prosciutto crudo;

Ovviamente se volete accontentare tutti durante una cena tra amici, ponete gli ingredienti in piatti separati, così che ognuno potrà essere soddisfatto.

gazpacho biologico vegano in tetra pak

N.B.:

Prima di servire il gazpacho, ponetelo in frigo per qualche oretta, oppure aggiungete, come i veri Andalusi, dei cubetti di ghiaccio!

Preparare porzioni da 200 – 250 ml

Calorie: piatto ideale per chi non vuole ingrassare, infatti ha solamente 114 – 142 kcal a porzione.

Vino da Abbinare: si consiglia un vino bianco morbido e corposo, come ad esempio un Cava.

Curiosità:

Esiste una versione più densa e più calorica del gazpacho, per via dell’alto contenuto di olio extra vergine di oliva. Questa, però, viene chiamata con un nome totalmente differente e deve essere preservata in frigo, sia prima che dopo l’apertura.

Si parla del Salmorejo.

Identici ingredienti del gazpacho, ma in quantità diverse:

  • 7% di olio extra vergine di oliva invece del 3.7%;
  • più pane sbriciolato invece che raffermo, per una consistenza più densa;
  • 86% di verdure invece dell’88%;
  • un gusto più spiccato;
  • infine, quasi il doppio delle kcal per porzione (200 kcal del Salmorejo contro 114 kcal del Gazpacho per 100 ml di prodotto).
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *